soci

CREDITO TREVIGIANO
Nato nel 1996 dalla fusione della Cassa Rurale ed Artigiana di Vedelago con la Cassa Rurale ed Artigiana di Caerano, il Credito Trevigiano opera su un territorio di vaste proporzioni che copre la zona ovest della provincia di Treviso. Più di trenta sportelli ed una capillarità di grandi dimensioni che copre sia grandi comuni come Treviso, Montebelluna, Castelfranco Veneto, Bassano del Grappa che realtà più piccole assicurando la propria assistenza ed il sostegno al territorio nel rispetto dei principi del Credito Cooperativo.
Ha fatto di Villa Emo, antica villa veneta progettata da Andrea Palladio, la propria sede dando vita anche alla Fondazione omonima.
Opera attraverso innumerevoli progetti per accrescere il benessere dei propri soci e del territorio di cui fa parte.

 

BANCA DELLE PREALPI
Banca delle Prealpi nasce nel 1970 dalla fusione delle Casse Rurali di Montaner, Revine e Tarzo per meglio rispondere alle esigenze di supporto allo sviluppo economico delle zone prealpine trevigiane. Meno sviluppate rispetto a paesi vicini le terre vittoriesi hanno avuto grande impulso economico anche grazie all’operato di Banca delle Prealpi che ha mantenuto in tutti questi anni una presenza attenta e costante rispetto alle realtà con cui entra quotidianamente in contatto.
Con le sue ventisei filiali copre un territorio che va da Treviso Nord, con la filiale di Villorba, fino a Belluno passando per Conegliano, Vittorio Veneto e tutti i paesi della fascia Pedemontana.
Opera in numerosi ambiti del sociale nel pieno rispetto dei valori del mutualismo e della cooperazione, pilastri del sistema del Credito Cooperativo.

 

CENTROMARCA BANCA
CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso è la nuova realtà aziendale nata dalla fusione tra CentroMarca Banca e Cassa Rurale ed Artigiana di Treviso, operativa dal 1º gennaio 2016, conta 185 dipendenti e oltre 5.250 soci, 27 sportelli collocati in 17 comuni della provincia di Treviso - localizzati in un’area che si estende dal Montello al Sile - e serve un territorio di competenza di 41 Comuni, di cui 35 trevigiani, 4 veneziani e 2 padovani.
Entrambe le Bcc hanno una storia ultracentenaria che affonda le sue radici agli albori del movimento cooperativistico nella Marca Trevigiana.
Era il giugno del 1892 quando nasceva la Cassa Rurale di Prestiti di Preganziol, Sambughè e San Trovaso e il settembre dello stesso anno quando veniva fondata la Cassa Rurale di Prestiti di Santa Cristina del Tiveron, nel giugno 1971 andarono a fondersi dando vita alla Cassa Rurale e Artigiana di Preganziol e Santa Cristina di Quinto. Nel 1994 ci fu un altro cambiamento epocale: la trasformazione a banca di credito cooperativo, e nel 2001 il nome storico venne sostituito con CentroMarca Banca.
Anche Cassa Rurale e Artigiana di Treviso è una delle più anziane casse rurali italiane: la sua costituzione risale al gennaio 1892. Fu fondata una domenica pomeriggio con il nome di Cassa Rurale di Prestiti di Villanova d’Istrana per iniziativa del parroco del paese don Girolamo Grespan. Tra i passaggi salienti della sua storia, il cambio di denominazione, nel 1938, in Cassa Rurale ed Artigiana di Villanova, e la fusione, nel 1996, con l’altra cassa centenaria operante nello stesso territorio, la Cassa Rurale ed Artigiana di Ospedaletto d’Istrana con il contestuale cambio di nome in Cassa Rurale ed Artigiana di Treviso.
 

 

BANCA DELLA MARCA
Una storia lunga più di un secolo ha permesso a Banca della Marca di diventare uno dei fari illuminanti nel proprio territorio di riferimento. Radicata nella propria terra da sempre lavora per promuovere i principi fondanti del Credito Cooperativo: mutualismo, cooperazione ed incremento del benessere del territorio. Operare con la comunità, dialogare con i propri soci e con tutti gli interlocutori che le si presentano è da sempre fondamentale per Banca della Marca che presenzia, con più di trenta filiali, in tutto il territorio trevigiano che pulsa lungo le rive del Piave. Da Valdobbiadene fino a Sacile, in provincia di Pordenone, tocca tutti i maggiori comuni dell’Alta Trevigiana (Vittorio Veneto e Conegliano) nonché tutte le realtà che sorgono attorno al bacino del Piave ed ai suoi maggiori affluenti.
Banca della Marca ha la sua sede centrale ad Orsago ed è nata nel 2001 dalla fusione tra la BCC di Orsago, fondata nel 1895, e la BCC Altamarca, fondata nel 1983.

 

BANCA DI MONASTIER E DEL SILE

Banca di Monastier e del Sile, come alcune tra le consorelle del Credito Cooperativo trevigiano, nasce dalla fusione di due realtà bancarie radicate nel territorio per la quantità e la qualità dei rapporti socio-economici maturati nel tempo. Nasce quindi dall’incontro tra le lunghe storie della Cassa Rurale ed Artigiana di Monastier (poi BCC di Monastier, fondata nel 1908) e della Cassa Rurale ed Artigiana di Casier (poi Banca del Sile, fondata nel 1960).
Il suo impegno è rivolto, da sempre e con diverse iniziative, al sociale, alle associazioni ed allo sviluppo tecnico ed economico della base sociale e del territorio di riferimento, nel rispetto dei valori fondanti del Credito Cooperativo.
Con circa trenta filiali si pone come punto di riferimento per le zone meridionali ed orientali della provincia di Treviso con alcune presenze in territorio veneziano.